Stampa

"Il Corriere della Sera"

Tabucchi ha collaborato al «Corriere della Sera» dal 1988 al 2001. Escono nel 2006 due ultimi articoli.

[Ove presente, un link rimanda agli articoli consultabili online nell'Archivio del "Corriere", che inizia dal 1992]

 

- Addio Lisbona della nostalgia, 03 settembre 1988.

[in seguito all'incendio che il 25 agosto 1988 ha distrutto il quartiere settecentesco di Lisbona]

- Un'adolescenza dimenticata, 17 settembre 1988.

[in occasione del centenario della nascita di Fernando Pessoa].

- Nostra santa depressione, 08 ottobre 1988.

[sul libro di Julia Kristeva, Sole nero. Depressione e malinconia, traduzione di Alessandro Serra, Milano, Feltrinelli, 1988].

- L'ultima menzogna davanti a Marat, 18 novembre 1988

[sul libro di Daniele Del Giudice, Nel museo di Reims, con sedici dipinti di Marco Nereo Rotelli, Milano, Mondadori, 1988].

- Colpa. Da truci delitti a dolci follie, 11 dicembre 1988.

[sul tema della colpa in letteratura].

- Un'Amazzonia di carta, 21 dicembre 1988.

[sulle rappresentazioni letterarie dell'Amazzonia].

- La finzione specchio della vita, 15 gennaio 1989.

- E il fragile turista ha perso la testa, 19 maggio 1989

[sul libro della psichiatra Graziella Magherini, La sindrome di Stendhal, Firenze, Ponte alle Grazie, 1989].

- Luandino, nato scrittore in una cella dell'Angola, 02 febbraio 1990.

[su José Luandino Vieira, Luuanda, traduzione e nota di Rita Desti, Milano, Feltrinelli, 1990].

- Io, scrittore, come in uno specchio, 04 febbraio 1990.

[sul film Notturno indiano di Alain Corneau].

- L'opera? Una vera commedia umana, 23 settembre 1990.

[su Alberto Moravia].

- «Io, in compagnia dei libri», 14 aprile 1991.

[su libri letti di recente]

- «No, non provo nostalgia per l'oscura Lisbona di Salazar», 10 luglio 1991.

[in risposta all'articolo di Carlo Laurenzi, Una cernia portoghese, "Il Giornale", 26 giugno 1991].

- Pessoa e Ophélia, un amore bruciante e misterioso, 27 luglio 1991.

[in occasione della scomparsa di Ophélia Queiroz].

- Se una sera d'estate un viaggiatore, 11 agosto 1991.

[trad. di Nuno Pereira di un capitolo di Requiem. Un'allucinazione (sulla visita del protagonista al Museu de Arte Antiga) che sarebbe uscito in portoghese in settembre e in traduzione italiana l'anno successivo].

- Il mongolo nell'orto, 24 agosto 1991.

[racconto di una storia avvenuta nell'estate del 1944].

- I miti aborigeni muoiono al museo, 20 ottobre 1991.

[primo di quattro articoli di un reportage dall'Australia].

- Melbourne, "sesso e credit card". Ipocrisie vittoriane d'un mondo che offre l'amore sulle pagine gialle, 27 ottobre 1991.

- Hanging Rock, le pietre del mistero, 04 novembre 1991.

- I gialli alla Sciascia di Cardoso Pires, 06 novembre 1991.

[in occasione dell'assegnazione allo scrittore portoghese del premio letterario "Unione Latina"].

- Canguri a Canberra, la città finta, 11 novembre 1991.

- Ho un sospetto: questo romanzo non è del grande Pessoa..., 25 novembre 1991.

[su Fernando Pessoa, Eliezer, a cura di Amina Di Munno, Roma, Lucarini, 1991].

- Le prove: non è di Pessoa, 01 dicembre 1991.

- Trovato l'originale: l'autore non è Pessoa, 09 dicembre 1991.

- Perché fare lo scrittore da noi è spesso un rischio, 18 gennaio 1992.

[in seguito alla citazione di opere di Sciascia e Tabucchi nella sentenza di secondo grado per l'omicidio di Calabresi].

- Il fakiro che volle diventare Pessoa, 19 gennaio 1992.

[su Eliezer Kamenesky, la cui autobiografia era stata attribuita a Fernando Pessoa].

- Volete vedere la tv? Mandate a letto presto i bambini, 25 febbraio 1992.

- «Lasciatemi fare il portoghese», 09 aprile 1992.

[in risposta ad un intervento di Mario Picchi, apparso su "L'Espresso", 12 aprile 1992]

- «Il libro dell'inquietudine di Bernardo Soares», 13 giugno 1992.

- Il maleficio degli "azulejos" nel palazzo dei misteri, 13 agosto 1992.

[su Pascal Quignard, La frontière, Parigi, Editions Chandeigne, 1992].

- Prigionieri in un mondo di figure, 02 settembre 1992.

[intervista di Antonio Tabucchi a Maurizio Bettini su Il ritratto dell'amante, Torino, Einaudi, 1992].

- E in una notte d'estate il poeta vide la propria fine, 22 ottobre 1992.

[anticipazione dei sogni di Cecco Angiolieri e Federico García Lorca poi in Sogni di sogni].

- Erudizione, fascino ed eleganza, 14 novembre 1992.

[su Giovanni Macchia].

- I meravigliosi stornelli del poeta lusitano, 27 dicembre 1992.

[su Fernando Pessoa, Quartine di gusto popolare, a cura di Sandro Naglia e Maria Vittoria Altieri, Pescara, Edizioni Tracce, 1992].

- C'è anche una favola (ma finisce in massacro), 20 gennaio 1993.

[su Louis F. Céline, Scandalo negli abissi, illustrazioni di Emilio Tadini, a cura di Ernesto Ferrero, Genova, il melangolo, 1992].

- L'importanza di chiamarsi Sellerio (a Melbourne), 25 gennaio 1993.

- Ma l'intellettuale organico ha fatto il suo tempo, 15 febbraio 1993.

[dibattito nato dall'intervista Quei "cani neri dopo il crollo del muro" rilasciata da Ian McEwan a Sandro Veronesi per "L'Unità", l'8 febbraio 1993].

- Tangentopoli, i nuovi barbari. Il Palazzo crolla, l'Italia resiste, 08 aprile 1993.

- Borges: sulle strade di Buenos Aires, 17 aprile 1993.

[per i settantanni dall'uscita del primo libro di Jorge Louis Borges, Fervor de Buenos Aires, Buenos Aires, Edición del autor, Impr. Serrantes, 1923].

- Quelle perle nere dall'ombra, 11 maggio 1993.

[su Luca Canali, Colpo d'ombra, Firenze, Ponte alle Grazie, 1993].

- Giotto contro i barbari, 18 giugno 1993.

[sulla strage di via dei Georgofili, attentato avvenuto a Firenze il 26 maggio 1993].

- Balenieri nostalgici sull'isola fiorita, 21 giugno 1993.

[su Romana Petri, Il baleniere delle montagne, Milano, Rizzoli, 1993].

- Alla ricerca di sé in un'altra lingua, 12 luglio 1993.

[su Hector Bianciotti, Ciò che la notte racconta al giorno, trad. dal francese di Yasmina Melaouah, Milano, Feltrinelli, 1992].

- Da Saffo a Greenpeace così parla la natura, 15 luglio 1993.

[su Antonio Prete, Prosodia della natura: frammenti di una fisica poetica, Milano, Feltrinelli, 1993].

- Romantica nostalgia di profumi egiziani, 23 luglio 1993.

[su Giuseppe Ungaretti, Il povero nella città, a cura e con un saggio di Carlo Ossola, Milano, SE, 1993].

- Eroe o traditore? A voi il verdetto, 04 agosto 1993.

[su Athos Bigongiali, Veglia irlandese, Palermo, Sellerio, 1993].

- La dolce Europa terra di torture, 27 febbraio 1994.

[su Antonio Cassese, Umano-disumano. Commissariati e prigioni nell'Europa di oggi, Roma-Bari, Laterza, 1994].

- Intrighi e tangenti del divino Giulio, 25 giugno 1994.

[recensione a Luca Canali, Diario segreto di Giulio Cesare, Milano, Mondadori, 1994].

- Dialogo fra un romanziere e un venditore di almanacchi, 22 luglio 1994.

[dibattito nato da un'intervista di Dino Messina a Giorgio Bocca, Miei cari scrittori ve la do io l'Italia, "Il Corriere della sera", 20 luglio 1994].

- Gli sfoghi di Pessoa, amore e versi pudichi, 09 ottobre 1994.

[su Fernando Pessoa, Epitalamio, trad. di Sandro Naglia, Pescara, Tracce, 1994].

- Italia 1994, il Paese dei Balocchi, 12 marzo 1995.

[su Enrico Deaglio, Bésame mucho: diario di un anno abbastanza crudele, Milano, Feltrinelli, 1995].

- Cari editori, ecco uno scrittore che si batte per i dannati della terra, 26 aprile 1995.

[su Bernard Comment, Andirivieni, trad. di Sandra Teroni, Milano, Feltrinelli, 1995].

- "Cavaliere, un po' di realtà. Vera", 29 aprile 1995.

[sull'intervista di Barbara Palombelli a Silvio Berlusconi, Berlusconi non ci sta: "Giusti gli exit-poll", 27 aprile 1995].

- Autobiografie: meglio se immaginarie, 30 aprile 1995.

[su Luca Canali, Nei pleniluni sereni: autobiografia immaginaria di Tito Lucrezio Caro, Milano, Longanesi, 1995].

- "E invece io sulla morte di Pasolini conservo tutti i miei dubbi", 19 maggio 1995.

[su un intervento di Ferdinando Camon apparso su "Tuttolibri", 13 maggio 1995].

- "Grazie, caro, magnifico Marcello", 04 giugno 1995.

[in occasione dell'attribuzione del premio "David di Donatello" per la migliore interpretazione in Sostiene Pereira a Marcello Mastroianni].

- Ma quante sono le limonate di Pereira?, 07 giugno 1995.

[in risposta a una lettera inviata al "Corriere della sera" da un lettore, Tommaso Avagliano].

- Il sorriso del figliol prodigo, 10 giugno 1995.

[su Tim Parks, Lingue di fuoco, trad. di Rita Baldassarre, Milano, Adelphi, 1995].

- "Chirac non è cittadino del mondo", 10 settembre 1995.

[in seguito ad un esperimento nucleare francese nell'atollo di Mururoa, nell'Oceano Pacifico, avvenuto il 5 settembre 1995].

- Pessoa, amato Poe e amatissimi gialli, 17 novembre 1995.

[su Edgar Allan Poe, The raven; Ulalume; Annabel Lee, trad. portoghese di Fernando Pessoa, versioni italiane di Antonio Bruno, Gabrielle Baldini, Elio Chinol, a cura di Paolo Collo, Torino, Einaudi, 1995].

- C'era una volta il Che, 18 novembre 1995.

[su Gianni Minà, Un continente desaparecido, Milano, Sperling & Kupfer, 1995].

- Il toporiccio. A Parigi con Arbasino nell'età dei dinosauri, 14 dicembre 1995.

[su Alberto Arbasino, Parigi o cara, Milano, Adelphi, 1995].

- Il toporiccio. Pontormo, l'arte di ritrarsi in mutande, 21 dicembre 1995.

[su Alessandro Conti, Pontormo, Milano, Jaka Book, 1995].

- Il toporiccio. L'altra cattedrale di Chartres metafora della letteratura, 28 dicembre 1995.

[su Edgardo Franzosini, Raymond Isidore e la sua cattedrale, Milano, Adelphi, 1995].

- Il toporiccio. L'atroce sospetto: sarò anch'io un intellettuale?, 05 gennaio 1996.

[su Tomás Maldonado, Che cos'è un intellettuale?, Milano, feltrinelli, 1995].

- Il toporiccio. Carissimo Svevo, all'ombra delle tue vernici..., 12 gennaio 1996.

[su Italo Svevo, Faccio meglio di restare nell'ombra: il carteggio inedito con Ferrieri seguito dall'edizione critica della conferenza su Joyce, a cura di Giovanni Palmieri, Milano, Lupetti, 1995].

- Il toporiccio. Educazione civica: consigli per giovani bipedi smarriti, 19 gennaio 1996.

[sul Rapporto degli ispettori europei sullo stato delle carceri in Italia, Palermo, Sellerio, 1995 e su Luigi Meneghello, Promemoria: lo sterminio degli ebrei d'Europa, 1939-1945, Bologna, Il Mulino, 1994].

- Il toporiccio. Amo l'uomo che ha trascorso ogni sua vacanza andando a cercare la tomba di Che Guevara, 31 gennaio 1996. [su Athos Bigongiali, Le ceneri del Che, Firenze, Giunti, 1996].

- Il toporiccio. Il Bello nasce con Pitagora, il Brutto con un Cristo flagellato, 10 febbraio 1996.

[su Remo Bodei, Le forme del bello, Bologna, Il Mulino, 1995].

- Il toporiccio. Cercando la realtà fra le nuvole, 17 febbraio 1996.

[su Nuvole, immagini di Fulvio Roiter, poesie di Paolo Ruffilli, Ponzano, Vianello Libri, 1995].

- Il toporiccio. Desio, la "saudade" di Dante, 29 febbraio 1996.

[su Jens Peter Jacobsen, Niels Lyhne, trad. di Maria Svendsen Bianchi, introd. di Claudio Magris, Milano, Iperborea, 1995].

- Il toporiccio. Siamo postumi o contemporanei?, 10 marzo 1996.

[su Giulio Ferroni, Dopo la fine. Sulla condizione postuma della letteratura, Torino, Einaudi, 1996 e su Enzo Golino, Tra lucciole e palazzo. Il mito Pasolini dentro la realtà, Palermo, Sellerio, 1995].

- Su Berlusconi. Tabucchi precisa, 29 maggio 1996.

[in risposta all'articolo di Giuliano Zincone, Sciocchezze del giornalismo esotico, "Il Corriere della sera", 17 maggio 1996].

- L'Ortese ammira la dignità di Priebke. E quella delle vittime?, 19 gennaio 1997.

[in risposta a Anna Maria Ortese, Pietà per Priebke, lupo sconfitto, "Il Corriere della sera", 12 gennaio 1997].

- Il mio Novecento nato da un atlante, 24 gennaio 1997.

[parte della relazione tenuta il giorno precedente all'inaugurazione della nuova Bibliothèque Nationale de France].

- E io vi racconto la vera storia di Pereira dopo la fine del romanzo, 02 febbraio 1997.

[risposta ad un articolo di Nico Orengo, Pereira ha tradito, sostiene Cordelli, "Tuttolibri", 30 gennaio 1997 (che citava a sua volta Franco Cordelli, La democrazia magica: il narratore, il romanziere, lo scrittore, Torino, Einaudi, 1996)].

- Pereira e il buon proto: com'è bello cambiare finale ai romanzi, 11 febbraio 1997.

[in risposta agli articoli apparsi il 4 febbraio 1997 di Carlo Grande, "Pereira, vile come la sinistra", "La Stampa", e di Franco Cordelli, Quel simbolo di una cattiva ideologia, "Il Corriere della sera"].

- "Intellettuali copritevi, ora piovono pietre", 01 aprile 1997.

[polemica con Alberto Arbasino sul concetto di intellettuale espresso in alcuni articoli su "la Repubblica"].

- L'Albanese sono io, 07 aprile 1997.

[polemica con Alberto Arbasino per i suoi interventi sugli immigrati apparsi su "la Repubblica"].

- Il canto della Santa Bevitrice, 26 giugno 1997.

[sul Pianto di Maria la Bigia del drammaturgo portoghese del Cinquecento Gil Vicente].

- Elogio di Baggio, 15 luglio 1997.

[articolo di Tabucchi e Bernard Comment].

- Signori poeti, attenti alle vedove, 24 luglio 1997.

[sul dibattito attorno all'autenticità del Diario postumo di Eugenio Montale].

- Pessoa schiavo delle stelle, 31 luglio 1997.

[su Fernando Pessoa, Pagine esoteriche, a c. di Silvano Peloso, Milano, Adelphi, 1997].

- Brasile. Eden dei nostri rimorsi, 08 agosto 1997.

[su Luciana Stegagno Picchio, Storia della letteratura brasiliana, Torino, Einaudi, 1997].

- Il palco mobile in giro per il mondo, 23 agosto 1997.

[sull'Odin Teatret, fondato da Eugenio Barba nel 1964].

- La testa perduta del Portogallo, 25 settembre 1997.

[all'indomani del processo al sergente Aleixo Santos, di cui Tabucchi aveva già "profeticamente" segnalato la colpevolezza nel romanzo La testa perduta di Damasceno Monteiro].

- Via col vento sui mari di Stevenson, 24 dicembre 1997.

[su Tullio Pericoli, Morgana / 2, Miasino, Dante Albieri, 1997].

- Novecento. Il filo dell'inquietudine, 02 gennaio 1998.

[su Lunario dei giorni di quiete: 365 giorni di letture esemplari,a c. di Guido Davico Bonino, Torino, Einaudi, 1997.

- I cambi di stagione della letteratura, 15 gennaio 1998.

[sull'intervista di Cinzia Fiori a Carla Benedetti, Così il mito di Calvino oscurò Pasolini, "Il Corriere della sera", 6 gennaio 1998].

- Il signor Cartesio va in pensione, 10 febbraio 1998.

[sulla virtualità nei concetti di politica, amicizia e letteratura].

- Pessoa, amori veri e amori ridicoli, 14 febbraio 1998.

[su Ofélia Queiroz, Mio caro nininho: da Ofélia a Fernando Pessoa 1920-1932, trad. it. di Cecilia Pero e Roberto Francavilla, Milano, Archinto, 1997].

- Pessoa in ginocchio da Ofelia, 05 marzo 1998.

[su Fernando Pessoa e Ofélia Queiroz].

- Date un passaporto alla Baraldini, 14 marzo 1998.

[appello per l'italiana Silvia Baraldini detenuta in un carcere americano].

- E in Portogallo il rinnovamento si manifestò con un romanzo, 26 aprile 1998.

[su José Cardoso Pires, Il delfino, pubblicato per la prima volta in Portogallo nel 1968].

- Bruno Schulz: la fantasia finì nel ghetto di Varsavia, 18 maggio 1998.

[su Ugo Riccarelli, Un uomo che forse si chiamava Schulz, Casale Monferrato, Piemme, 1998].

- Garcia Lorca, il poeta assassinato, 31 maggio 1998.

[intervento d'apertura del 25 maggio 1998 al convegno internazionale su García Lorca svoltosi a Granada].

- Leopardi. Il pensiero globale, 16 giugno 1998.

[sulla mostra "Leopardi a Pisa", tenutasi tra il 1997 e il 1998].

- Caro libro, senza te non sapremmo chi siamo, 28 giugno 1998.

[su Maurizio Bettini, Con i libri, Torino, Einaudi, 1998].

- Franchismo, lettera agli amici spagnoli, 30 giugno 1998.

[sull'articolo di Sergio Romano, Che scandalo se Franco non è fascista, "Il Corriere della sera", 6 giugno 1998].

- Balzerani, compagna luna, fratello mitra, 05 luglio 1998.

[su Barbara Balzerani, Compagna luna, Milano, Feltrinelli, 1998].

- Antifranchismo, la cultura contro la barbarie, 26 luglio 1998.

[sulla polemica nata dall'articolo di Sergio Romano, Che scandalo se Franco non è fascista, "Il Corriere della sera", 6 giugno 1998].

- Cardoso Pires ovvero il mio amico Zé, 07 novembre 1998.

[in occasione della scomparsa di José Cardoso Pires, avvenuta il 26 ottobre 1998].

- Se la letteratura è igiene mentale, 19 novembre 1998.

[su Paolo Teobaldi, La discarica, Roma, e/o, 1998].

- Pellegrini a Gerusalemme, tutti colpiti da una sacra sindrome, 22 novembre 1998.

[su Amos Elon, Jerusalem. City of mirrors, Boston, Little Brown, 1989].

- L'omelette e il nulla. Dibattito a Parigi, 3 dicembre 1998.

[sui luoghi letterari].

- Diritti umani. Ora serve un tribunale, 7 dicembre 1998.

[in occasione della Giornata Mondiale dei Diritti Umani, il 10 di dicembre].

- Da Atlantide a Lisbona, le città del desiderio, 18 dicembre 1998.

[su Giovanni Catelli, Geografie, Lecce, Manni, 1998].

- Disoccupati uniti per restare liberi, 29 dicembre 1998.

[in occasione del cinquantenario della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo].

- Se stroncare diventa mestiere, 2 gennaio 1999.

[su Antonio Moresco, Gli esordi, Milano, Feltrinelli, 1998].

- L'ultima spiaggia dell'intellettuale, 14 gennaio 1999.

[sull'uso della parola "intellettuale"].

- Scrittori, vil razza senza patria, 19 gennaio 1999.

[sul Parlamento Internazionale degli Scrittori].

- Necessario un Parlamento che difenda il diritto di esprimere opinioni, 2 febbraio 1999.

[risposta alla lettera aperta a Tabucchi di Erri De Luca, Se lo scrittore diventa profugo, uscita sul "Corriere della sera" il 2 febbraio 1999].

- Il processo a Sofri? Rifatelo in tv, 5 marzo 1999.

[sul rifiuto della revisione del processo a Sofri da parte del Tribunale di Brescia].

- Treccani e Vitali istanti d'eternità, 16 marzo 1999.

[sui pittori Ernesto Treccani e Giancarlo Vitali].

- Diario da Lisbona. Una città a cui ogni scrittore vorrebbe assomigliare, 08 maggio 1999.

[sul 25 aprile portoghese, anniversario della Rivoluzione dei Garofani, avvenuta nel 1974].

- Diario dello scrittore per pianeti lontani, 22 maggio 1999.

[racconto].

- Occhi da bambino sulla vita e la morte, 01 giugno 1999.

[su Valerio Aiolli, Io e mio fratello, Roma, e/o, 1999].

- Grande madre Africa. L'orto del racconto, 08 luglio 1999.

[su Africana: racconti dall'Africa che scrive in portoghese, a cura di Vincenzo Barca e Roberto Francavilla, Milano, Feltrinelli, 1999].

- Se si beatifica il vecchio Pinochet, 27 luglio 1999.

[sulla richiesta di clemenza del Papa per l'ex dittatore cileno Augusto Pinochet].

- Questo è l'ultimo tram, 30 luglio 1999.

[racconto].

- Nostalgia di Drummond, 11 agosto 1999.

[sul poeta Carlos Drummond De Andrade].

- Borges, veggente cieco, 18 agosto 1999.

[in occasione del centenario della nascita dello scrittore argentino Jorge Luis Borges].

- Oniromanti, così il Novecento mette in vendita anche i sogni dell'umanità, 22 agosto 1999.

[sulle nuove opinioni e la svendita del passato].

- Messaggio urgente per Kofi Annan, 07 settembre 1999.

[sulla repressione contro la popolazione dell'isola di Timor che aveva scelto l'indipendenza da Giakarta tramite un referendum].

- La forza di un destino, 07 ottobre 1999.

[in occasione della morte della celebre fadista Amália Rodrigues].

- Nasce "Autodafè", rivista per gli scrittori perseguitati, 14 ottobre 1999.

[rivista del Parlamento Internazionale degli Scrittori, pubblicata in Francia dall'editore Denöel].

- Pinochet: modesta proposta per il generale, 9 novembre 1999.

[in merito alle richieste di estradizione di Pinochet, in stato di arresto in Inghilterra, avanzate da Spagna e Cile].

- Ordinò di tagliare le mani a Victor il musicista. Per questo il mondo civile l'ha già condannato, 12 gennaio 2000.

[su Augusto Pinochet].

- Diagnosi di un golpista, 6 marzo 2000.

[sulla decisione del governo britannico di rilasciare Pinochet al Cile].

- L'eterno incanto della voce che legge, 20 aprile 2000.

[sulla lettura serale alla radio dell'Eneide di Virgilio da parte di Vittorio Sermonti].

- Armi leggere e il ciclo della violenza, 29 aprile 2000.

[articolo scritto con Dacia Maraini in difesa della legge che proibisce l'esportazione di armi leggere nei Paesi a rischio].

- No ai Savoia. Ha ragione Lei Galante Garrone, 17 luglio 2000.

[contro il rientro della famiglia Savoia in Italia, risposta all'intervista a Alessandro Galante Garrone di Paolo Griseri, "Ma prima di farli tornare qui lasciate morire i vecchi come me", "la Repubblica", 16 luglio 2000].

- Un referendum sul ritorno dei Savoia, 26 luglio 2000.

[risposta a Giorgio Montefoschi, Le colpe (e i meriti) dei padri, "Corriere della Sera", 18 luglio 2000].

- Savoia sì, Savoia no nel Paese del "tanto è lo stesso", 15 agosto 2000.

[risposta a Adriano Sofri, Il Signor Rossi e il bando dei Savoia, "la Repubblica", 13 agosto 2000].

- «Mia Donna cara... ti direi anche che ti aspetto anche se non si aspetta chi non può tornare», 16 marzo 2001. [anticipazione di Lettera da scrivere in Si sta facendo sempre più tardi].

- Tabucchi: «l'antifascismo, un valore da difendere anche oggi», 25 aprile 2001.

[lettera al capo dello Stato Carlo Azelio Ciampi in occasione del 25 aprile].

- Bobo, il romanzo dell'Italia contro, 19 maggio 2001.

[poi introduzione a Sergio Staino, Il romanzo di Bobo, a cura di Manuela La Ferla, Milano, Feltrinelli, 2001, col titolo Per un ritratto di Bobo].

- Pessoa, un poeta contro il dittatore Salazar, 31 maggio 2001.

[su Fernando Pessoa, Scritti di sociologia e teoria politica, a cura di Brunello De Cusatis, Roma, Settimo Sigillo, 1994].

- Sogno in una notte di mezzo inverno, 16 giugno 2001.

[anticipazione del testo contenuto nella monografia di Flaminio Gualdoni, Davide Benati, con un racconto di Antonio Tabucchi, Cinisello Balsamo, Silvana Editoriale, 2001].

- La grazia ad Adriano Sofri, lettera aperta al presidente della Repubblica, 17 agosto 2001.

- Un atto di civiltà, 23 agosto 2001.

[risposta a Mario Andrea Rigoni, "Presidente Ciampi, sulla grazia a Sofri si rispetti la magistratura", "Corriere della Sera", 20 agosto 2001].

- Le civiltà parlarono con il corpo, 05 settembre 2001.

[prefazione a Mauricio Ortiz, Del cuerpo, México, Tusquets Editores, 2001].

- Adami? Quasi un enigma, una sciarada, 25 marzo 2006.

[sul pittore Valerio Adami].

- Tabucchi: mai stato amico di Sofri. Sono un "intellettuale borghese", 08 agosto 2006.

[lettera di precisazione al direttore del "Corriere"].

 

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie Leggi l'informativa.